Ricordo di una tipica discussione con Maika

Nel periodo natalizio, dopo aver fatto l’albero di natale, Maika ha riflettuto su alcune questioni… Un giorno, mentre la stavamo accompagnando all’asilo…. Ecco cosa accadde:

“Stamani era la solita nostra bambina curiosa, ha voluto che le raccontassi tutta la storia di Gesù, di ciò che diceva ecc e poi come sempre ci siamo ritrovate a parlare di primitivi.
 Le sue Associazioni sono state:


“mamma ma il mondo è stato creato dal Big ben, non da un dio… Perché diceva Gesù che fosse stato creato da un essere superiore?”

“Perché amore mio All’epoca la religione era molto importante per gli uomini e quindi molte cose ancora non le sapevano e dovevano trovare comunque una risposta. Poi, tesoro mio, scienza e religione sono due cose totalmente differenti. La religione è fede cioè quando tu credi in una cosa anche se non la vedi. La scienza invece è dato di fatto, secondo studi e osservazioni.

“Ma mamma noi prima eravamo scimmie, vero papà?”

“Si amore mio” risponde mio marito.

“E noi i primitivi ora li abbiamo qui, dentro noi”.

A questa risposta un po’ ci sono rimasta..

“In che senso maika?” chiedo stupita.

“MAMMA hai detto che sono i nostri genitori vero? Che noi veniamo da loro… Quindi anche loro sono dentro di noi. Come io e voi… Siamo legati” .

“😲 esatto amore mio. Ho capito cosa intendi. Si chiama discendenza di sangue. Sai che da un piccolo nostro pezzo di osso, possiamo risalire alla prima donna da cui proveniamo?”

“Ecco mamma. Ho ragione io” .

E quindi associazione esatta abbiamo continuato a parlare di Gesù e della sua vita.


“Mamma perché è morto? Perché le persone lo hanno ucciso?”

“Perché non credevano nelle sue parole di amore e bene”.

“MAMMA la croce si fa così: nel nome di San Giuseppe, del figlio Gesù e dello spirito santo. Fronte, petto, spalla sinistra, spalla destra” .

“In realtà Maika si dice nel nome del Padre, del figlio e dello spirito santo”.

“Ma il papà di Gesù era San Giuseppe, mamma” .

“Sì, amore. Ma quando si parla di religione e quindi ci si fa la croce si intende il dio che ha creato l uomo… Ricordi?”

“Mamma ricorda tu… Noi veniamo dalle scimmie… E lo so che altri dicono da dio ma non è vero… Quindi il papà di Gesù è San Giuseppe. Ho ragione io. A me piace Gesù. Era bravo e buono mamma” .

“Vero amore mio” .

“Perché dici che siamo cristiani?”

“Perché la nostra fede segue ciò che diceva Gesù e siccome Cristo vuol dire l’unto cioè quando uno era illuminato dal signore e santo e lo ricoprivano con degli olii, la nostra religione ha preso il nome da Gesù e si chiama Cristiana. Ma non tutti sono cristiani amore mio, alcuni sono testimoni di Geova, altri musulmani, altri ebrei, mormoni e via dicendo, tutte altre religioni con credenze simili ma diverse”.

“E la nostra è quella più bella?”

“Per noi sì, ma anche le altre religioni lo sono per coloro che ci credono. L’importante è che tu non pensi mai che la tua religione sia quella esatta. Perché la religione è fatta da uomini, quindi non è perfetta.

“MAMMA io credo solo in Gesù, nella Madonnina, negli angeli e in San Giuseppe. E poi nella scienza. Io sbaglio mamma?”

“No no amore mio. Affatto. Basta che il tuo cuore segua sempre la via dell’amore e del rispetto verso tutti, uomini e animali e piante, e che aiuterai sempre coloro che ne avranno bisogno. Il resto sono solo contorni e punti di vista. Sono contenta che a te piaccia Gesù”.

“Sì, mamma. Gesù dice cose belle” .

E finisce per baciare il Gesù bambino che si è portata dietro per farlo vedere agli amichetti…
Nel frattempo abbiamo continuato a parlare della resurrezione di Gesù e dei suoi amici apostoli e di San Tommaso e di quello che poi proprio loro hanno portato avanti una volta che Gesù si smaterializzo’ di fronte loro, seguendo la via del padre

Maika mi stupisce sempre ma la cosa più bella di oggi è che oggi lei era MAIKA, la mia bimba. Oggi finalmente era lei.
E forse proprio per questo, quando è salita All asilo non voleva starci per niente. Siamo state insieme fino le 10….poi pian piano si è convinta…. Voleva tornare a casa, da Luna, con noi, a parlare ancora….
Spero che quando la andrò a prendere potremo di nuovo parlare come stamani.
Perché vederla stare bene e curiosa…. Beh non ha prezzo…. 💓”

Tipica mattinata con Maika mentre andiamo all’asilo… Una volta discutiamo sul cuore, un’altra volta  discutiamo di cervello, altre volte invece ridiamo e scherziamo solamente. Mentre ultimamente dobbiamo convincerla ad andare all’asilo dicendole perché è importante e la sua utilità….

Ultimamente si è assopita un po’, ma basta che sta bene e torna a essere la bimba di sempre dalle mille domande che da qualche mese si sono trasformate in constatazioni e quindi discussione e dialogo proficuo. Perché lei vuole capire e comprendere anche se i suoi pensieri siano giusti o sbagliati.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...